Tag

, , , , , ,

Ben ritrovati. Come sapete nel mio blog propongo storie e strategie utili a stimolare il cambiamento e l’evoluzione personale. Bene quindi, in questo filone, oggi vi offro l’esito di una chiacchierata fatta con il mio amico Piero. Ci tengo a specificare che Piero è un personaggio reale, che esiste veramente e non è una mia invenzione virtuale.

Ecco quindi, anche se l’articolo è un po’ lungo, leggete cosa risponde alle domande che gli ho rivolto perché ne vale la pena e… naturalmente, commentate, dite la vostra e fate girare! Grazie a tutti ed a Piero per la sua disponibilità.

—————————————-

D1: Piero, di cosa ti occupi nella vita?

R: Quando smetteremo di dire agli altri e soprattutto a  noi stessi cosa è da fare e non, tutto inizierà ad essere perfetto! Sulla base di questa premessa presento la mia principale occupazione: facilitatore sviluppo dei potenziali umani.

Quattro parole particolari, magari poco esplicite a definire con immediatezza il quadro di cosa mi occupo. Da sempre il mio unico interesse è stato quello di capire me stesso e il mio scopo nella vita, ho vissuto con passione ogni cosa che nella vita mi si è presentata per voracemente conoscere tutto ciò che mi poteva essere possibile ed utile, seguendo un filone non definito, nè deciso razionalmente, ma permettendomi di credere a ciò che la vita mi offriva; fino a rendermi conto che questo modo aveva un significato estremamente forte e importante.

Le continue esperienze vissute in diversi ambiti della vita privata e lavorativa, mi hanno permesso di raggiungere la consapevolezza che non è utile insegnare, ma semplice-mente accompagnare; poiché la verità e la conoscenza utile al nostro procedere è residente all’interno di noi.

Ho appreso che non esistono regole precostituite di come le cose debbano essere fatte, né dogmi e certezze poiché la vita è costantemente in movimento e ciò che è vero in un dato secondo è NON vero nel secondo successivo e che rimanere ancorati a situazioni considerate stabili e definite impedisce all’uomo di realizzare se stesso in modo completo. Ecco perchè prima o poi le relazioni o le situazioni della nostra vita, passano attraverso crisi talvolta insuperabili creando eventuali rotture.

Ognuno di noi ha nel profondo del proprio essere la reale conoscenza, le potenzialità e gli attributi per autorealizzarsi nella propria vita ed essere FELICE. Parlo di una felicità permanente e vera che ci fa dimenticare i tempi passati dove senso di vuoto, disistima ed inadeguatezza spesso fanno il loro ingresso portandoci lontano dalla felicità alla quale abbiamo pieno diritto umano e divino.  Quindi ognuno di noi ha dei potenziali esclusivi da sviluppare ed io mi permetto di agevolare e/o facilitare in ognuno, tale massimo sviluppo; in piena coerenza e rispetto del nostro individuale esercizio del libero arbitrio che è scelta e libertà. Naturalmente tutto questo mi porta a ricercare continuamente nuovi modi per applicare la conoscenza e a fare quindi diretta esperienza di nuovi approcci alla vita. Esplorando anche mondi poco battuti dalla scienza ufficiale che limitandosi a riconoscere solo ciò che è misurabile, talvolta non permette all’uomo di andare oltre tali limiti. I limiti invece nella storia sono stati spesso superati da altrettanti uomini che si sono permessi di credere che si potesse andare più lontano.

In effetti dobbiamo molto del nostro sapere attuale a quegli uomini che hanno cercato là dove si credeva e dichiarava ufficialmente non ci fosse nulla e spesso, anzi quasi sempre, hanno realizzato conoscenza; nonostante il contesto dell’epoca rendesse loro la vita molto difficile se non impossibile. Pensiamo a Leonardo Da Vinci, Galileo Galilei, Cristoforo Colombo, Nicola Tesla ecc.  Il bello di tutto ciò è che posso farlo quotidianamente anche vivendo pienamente la mia vita in ogni contesto moderno, anzi si attinge maggiore forza ed esempi vivendo insieme agli altri ogni esperienza, mantenendo costantemente vivida la gioia e la curiosità del bambino che gioca. “Se non ritornerete come bambini non entrerete mai!” Ritornare come bambini è semplicemente mantenersi gioiosi, attivi e curiosi per ogni cosa della vita ed entrare cosa significa e dove? Entrare significa riuscire a comprendere quel perfetto stato d’animo che crea il nostro paradiso interiore e quindi, nella nostra vita quotidiana, questo luogo non è altro che il nostro cuore ed esattamente qui ed ora nella nostra vita attuale. Non domani e nemmeno dopo la nostra morte, ma ora e in questo mondo.

———————————–

D2: Tu parli spesso della necessità di “Seguire il flusso delle cose che accadono e che arrivano, per agire e per prendere decisioni”. Bene allora, io ti vorrei chiedere: qual’è secondo te il limite tra impegno personale e costanza nell’orientarsi verso un obiettivo, da una parte e abbandono al flusso di ciò che arriva, dall’altra? Insomma, come fare per distinguere tra: le nostre paure, pigrizie e convinzioni che ci frenano nel realizzare qualcosa e i “messaggi” dell’Universo che magari ci indicano di soprassedere o addirittura cambiare strada per il momento?

R: Bisogna avere una fede incrollabile nel fatto che ciò che ci arriva da dire e fare, è perfetto ed appropriato. Ogni obiettivo, progetto o altro sono limiti che noi diamo all’universo impedendo al flusso di portarci l’appropriata linfa vitale nel nostro procedere.

Se ci si sente di seguire un progetto va fatto fino a quando sentiamo che sia da fare indipendentemente dai risultati, spesso una cosa che ci sembra incongruente, errata o assurda, dovremmo comunque farla se la sentiamo appropriata perchè sarà attraverso quella cosa, non sembra valida, che noi raggiungiamo la perfezione di un risultato che va sempre ben oltre il nostro potenziale risultato pensato.

Quando la tua anima ti fa capire che puoi attendere, fallo: ti accorgerai che il tuo attendere ti porterà ciò che cerchi in un piatto d’oro. Talvolta fare non serve perché le cose ci arrivano da sole, mentre altre volte vanno fatte cose apparentemente non pertinenti per ricevere il risultato auspicato. Seguire il flusso significa avere fede incrollabile che il nostro INTERO essere ci offre istante per istante ciò che è appropriato per noi, perché il nostro INTERO essere SA tutto di noi ed ha una visione delle cose infinitamente più ampia; facendoti fare cose oggi che ti accorgerai essere utili tra 1 giorno, 1 settimana, 1 mese, 6 mesi, 1 anno, 10 anni, 20 anni, nella prossima vita.

Soprattutto distinguere le scelte di vita dalla parte economica perchè lo scegliere economico ci porta fuori strada. L’intento da esprimere è il seguente: “Scelgo ed esprimo l’intento di vivere selvaggiamente nell’abbondanza.” e lasci che sia!!!!!!!!!!!!! Ogni volta che vivi paure e preoccupazioni stai impedendo al flusso dell’abbondanza di raggiungerti. Per evitare le paure, vivere la Fede Incrollabile nel nostro ESSERE INTERIORE (nient’altro). FIDATI DI TE.

—————————————

D3: E’ vero che hai creato un oggetto, in grado di catalizzare l’energia dell’Universo, dell’ambiente intorno a noi, e di concentrarla sull’organismo della persona che lo indossa? Che effetti può avere sulla persona?

R: Si, circa quattro anni fa mi sono arrivate delle informazioni partendo dall’idea di voler offrire a persone con deficit dell’udito un “qualcosa” che, portato sempre addosso come il loro apparecchio acustico, permettesse loro di migliorare lo stesso udito. L’idea era quella che portando comunque un apparecchio, piuttosto che limitarsi a correggere il sintomo non si potesse creare un qualcosa che ad un certo livello del nostro essere potesse interagire per attingere ai nostri potenziali e permetterci di migliorare la qualità della nostra vita.

Da quel momento si è aperto in me un mondo infinito di possibilità legate ai campi elettromagnetici e che il nostro stesso organismo è un campo elettromagnetico e che tutto ciò che ci circonda risponde alle leggi di questi campi o a leggi che magari non sono ancora state scoperte o attentamente misurate e valorizzate e che attraverso l’esperienza diretta vissuta, si potessero applicare delle modalità in grado di suggerire ad ognuno di noi nuovi modi per migliorare la qualità della nostra vita.

Dopo molti tentativi e sviluppi successivi sono giunto al punto di mettere insieme alcuni elementi, da molteplici fonti, che mi hanno permesso di assemblare un oggetto che a detta di persone che lo hanno utilizzato e che lo utilizzano tutt’ora, offre l’opportunità di catalizzare energia sottile dell’universo migliorando a volte anche in modo importante alcuni aspetti della nostra vita. Personalmente non ritengo abbia alcun valore terapeutico anche se lavorando a livello energetico questo può a caduta migliorare anche alcuni aspetti della nostra fisicità.

E’ un oggetto che lavora, anche se non so esattamente come possa avvenire, nel nostro personale campo magnetico potenziando e mantenendo attivo il flusso energetico del nostro intero essere. Entrando in risonanza con la nostra saggezza interiore che è l’unica regista di questo flusso di energia. Sono stati riscontrati molti effetti positivi tra i quali: maggiore chiarezza e lucidità di pensiero, tranquillità anche in situazioni difficili permettendoci di raggiungere le soluzioni a problematiche quotidiane con maggiore semplicità, eliminando lo stress delle preoccupazioni inutili. Aumenta la creatività, crea uno stato di maggiore coerenza ed equilibrio.

In alcune circostanze alcuni mi hanno riferito di aver ottenuto anche maggiore resistenza fisica e psichica nello svolgimeto di lavori quotidiani anche faticosi. In altre circostanze ha permesso il miglioramento di rapporti sociali tra le persone abbassando il livello di nervosismo e permettendo un amplificazione della capacità della persona di negoziare una soluzione equilibrata alla convivenza e nei rapporti sociali.

Per quelle persone che lavorano anche a livello personale al proprio sviluppo spirituale, è un oggetto in grado di amplificare l’energia di connessione e massima consapevolezza, agevolando e accelerando processi di crescita evolutiva nonchè una maggiore capacità di comprendere ciò che è bene per noi e per il nostro intero essere e la nostra anima.

Molte delle potenzialità di questo oggetto purtroppo non sono facilmente identificabili poichè permettendo uno sviluppo graduale ed armonico in base alla propria saggezza personale, è difficile percepire i miglioramenti reali a causa del suo lavoro costante e continuo e ai quali ci si abitua con estrema rapidità. C’è chi si è accorto del suo apporto energetico solo dopo averlo tolto, rendendosi conto solo dopo di ciò che in quel momento mancava.

Annunci